giovedì 28 settembre 2017

Splendida cavalcata sulla cresta fra Val Chisone e Val di Susa

A cura di Paolo Gai con Gabriele Gai

A pochi Km. Da Torino, in Val Chisone si trova la località di partenza: frazione Pourrieres . Da Torino siamo partiti alla volta di Pinerolo e poi SS per il Sestrieres. Poco dopo Fenestrelle si raggiunge il Parcheggio del Ciclista in prossimità della frazione Pourrieres dove si parcheggia comodamente e da dove inizia la salita verso il Colle delle Finestre.

E’ un percorso dal notevole dislivello (soprattutto per coloro che scelgono la variante della Cima Ciantiplagna) e che segue inizialmente il percorso di discesa dal Colle delle Finestre utilizzato anche durante un paio di tappe mitiche del Giro d’Italia .

Fino a Pian dell’Alpe la strada è asfaltata e non presenta alcuna difficoltà (pendenze comprese tra il 6 e l’11%), interessante e piacevole attraversare la ridente borgata di Balboutet con fontana di acqua fresca molto utile per poter affrontare il percorso che ci attende.

Testa Dell'Assietta
Dalla borgata si prosegue verso Pian dell’Alpe (quota 1.900) da dove inizia il tratto sterrato dalla facile percorrenza dal punto di vista tecnico (risalita al Colle dell’Assietta 7-10%) Il percorso è molto caratteristico svolgendosi su strada sterrata dall’ottimo fondo con ampi panorami sulla Val Chisone ed i circostanti rilievi. In costante moderata salita, eccezion fatta per un tratto di ca 2 km in falsopiano, si compie un lungo traverso lungo le pendici della Cima Ciantiplagna e della Cima delle Vallette, si risale velocemente di quota con alcuni tornanti ai margini del Gran Serin e ci si trova a raggiungere il Colle della Assietta (2.472 ca, dopo aver percorso 9 km da Pian dell’Alpe).

Da Pian dell’Alpe, per i più sportivi, esiste una valida alternativa, ma decisamente piú impegantiva ovvero  proseguire su asfalto fino al sovrastante Colle Delle Finestre con il cippo in ricordo del passaggio della 19a tappa dell'88° Giro d'Italia di sabato 28 maggio 2005, quando transitò per primo sul colle l'abruzzese Danilo Di Luca.

Dal colle salire al forte su stradina-sentiero poco pedalabile e da qui raggiungere la vecchia militare "alta" dell'Assietta passando dalla Fontana Mourou e dal Colle della Vecchia (2439). Pedalare sulla strada militare molto panoramica con bellissimi scorci e passaggi aerei e bella vista e raggiungere il bivio per il sentiero della Ciantiplagna (cartello in legno); 100 mt. circa di portage e si è in punta 2848 !

Col Blegier
La discesa ciclabile ci riporta al bivio da dove si prosegue sulla militare per il Colle delle Vallette e la Caserma del Gran Serin; da qui proseguire sulla strada e nei pressi di un tornante a sin. sotto al Gran Serin reperire un sentiero che permette di raggiungere in discesa e facilmente  il Colle dell'Assietta. Dal colle un’ulteriore risalita di quota per 1 km porta alla Testa dell’Assiett3a (2.544 ca, quota massima per noi di giornata), la cui stele monumentale può essere facilmente raggiunta a piedi nel giro di pochi secondi.

Il percorso prosegue poi in leggera discesa dapprima per 3 km al Col Lauson (2.500 ca) e quindi con ulteriori 3 km al successivo Col Blegier (2.380 ca,).

Col Basset
La strada prosegue ora con una breve (1,5 km) ma impegnativa salita al colle nei pressi del Monte Genevris (2.510 ca), quindi la veloce discesa a tornanti e lunghi traversi per il Colle di Costa Piana (2.330 ca, dopo aver percorso 3 km dal Colle del Genevris), a seguire un saliscendi di 2,2 km per il Col Bourget (2.310 ca) e dopo ulteriori 4 km, alla fine della strada dell’Assietta, in risalita finale (ultima fatica della giornata) si raggiunge il Colle Basset (2.470 ca) crinale panoramico tra Val Chisone e Val di Susa.

La cavalcata sullo spartiacque fra Val di Susa e Val Chisone è terminata, siamo stanchi ma felici di avere avuto la possibilitá di vedere spettacolari paesaggi montani in una giornata caratterizzata dal meteo perfetto . Dal Colle inizia la veloce discesa per circa 5,5 km su sterrato verso Sestriere .

La discesa dal Colle del Sestrieres prosegue lungo la SS anche se esiste una valida alternativa lungo lo sterrato del percorso dell'Assietta Legend, ma siamo stanchi e non ce la sentiamo di affrontare ancora una ventina di Km di sterrato con saliscendi e guadi … per Voi sportivi peró sappiate che esiste la strada alternativa.

Festa dël Piemônt
(rievocazione storica della battaglia del 19 Luglio 1747)
Periodo consigliato: da giugno a settembre
Effettuato il: 16 Luglio 2017 con Gabriele in occasione della Festa del Piemonte con la rievocazione storica della battaglia combattuta e vinta contro i francesi nel lontano 19 luglio 1747. Purtroppo nell`occasione la strada è m olto trafficata e si mangia parecchia polvere. Se volete maggior tranquillitá sappiate che la strada è vietata al traffico motorizzato nei giorno di Mercoledí e Sabato durante il periodo estivo .

Dati Percorso


  • Dislivello vert: 1124 m
  • Dislivello tot:1453,7 m
  • Pendenza max: 10,02%
  • Tempo impiegato: 0.07.44 Ore
  • Altitudine max: 2544,8 m
  • Altitudine min: 1420,8    mt
  • Velocità max: 48,47    Km/h
  • Km  percorsi: 58,64    Km
  • Velocità media: 7,58    Km

Percorso




Scarica qui il file GPX file dal sito bikemap.net

Nessun commento:

Posta un commento