sabato 26 marzo 2022

Elogi di Piemonte

62 Itinerari per esploratori a pedali

La nuova guida di Toni Farina.
 
Anche nella pianura più densa di infrastrutture, sulla collina votata alla monocoltura del vigneto, nell’area pedemontana su cui allunga i tentacoli la periferia urbana, è possibile scovare angoli degni di attenzione, degni di essere scoperti, o ri-scoperti. Frammenti, particelle, ognuno dei quali con una propria dignità. Piccole cose, sospiri in mezzo al frastuono, ma necessari a ribadire diversità e a creare riconoscibilità. Un albero, una chiesetta, un pilone votivo, uno scorcio particolare, una testimonianza storica, un passaggio a livello dimenticato nella pianura del riso. A ognuno di essi va un elogio: dovuto e meritato in quanto ancora esistenti e fondamentali per dare un senso non meramente virtuale alla nostra quotidianità. Elogi dunque, ecco la ragione del titolo di questa guida. Una rassegna di Elogi di Piemonte: superbi scenari, ma soprattutto piccole cose. Facili da trovare, ma occorre farsi esploratori. A pedali!

Gli Elogi del Piemonte di Toni Farina fanno parte di un progetto che nasce con la finalità di far conoscere angoli “secondari” del territorio piemontese, ognuno dei quali con un proprio “perché”, sia esso naturalistico, paesaggistico, storico o altro ancora, partendo dal presupposto che il territorio è uno solo e le sue caratteristiche sono correlate. Gli angoli hanno il titolo di “elogi”, nel senso che sono “elogiati” per le loro peculiarità intrinseche. 
 
Ogni angolo è collegato a un percorso in bicicletta. Percorsi cicloturistici, la bicicletta vista non tanto come mezzo per fare sport, ma come mezzo adatto alla conoscenza. Gran parte dei percorsi sono ad anello. Laddove possibile i punti di partenza sono collocati in località provviste di linea ferroviaria. Il treno stesso è oggetto di uno specifico elogio. Angoli e percorsi interessano tutto il territorio della regione: pianura, collina e, in piccola parte, anche montagna. Questo grazie alla diffusione delle e-bike che permettono a un vasto pubblico l’effettuazione di itinerari prima riservati a pedalatori provetti e allenati. I percorsi si snodano sempre su strade secondarie, a bassa intensità di traffico. Non prevedono l’utilizzo di bici da sterrato. In ogni caso gli angoli sono raggiungibili anche con altri mezzi.


Acquista la guida dei percorsi realizzati da Toni Farina.


Le mappe in formato digitale

Nella mappa online vi sono i riferimenti ai percorsi in formato digitale sulla piattaforma Bikemap.net, caricabili facilmente anche dalla guida cartacea mediante il QR code presente in ciascun itinerario. Questa mappa contiene 2 extra itinerari non presenti nella guida cartacea. Per esploratori a pedali con qualche skill tecnologico in più per ogni itinerario è disponile anche il file GPX scaricabile per guidarvi nell'avventura proposta dalla guida. Il QR code contenuto nella mappa  permette di scaricare direttamente il file GPX sul vostro cellulare.

Nessun commento:

Posta un commento