martedì 8 dicembre 2009

Come è bello andare in bici sulla Neve

Tutte le volte che mi trovo in montagna nel periodo invernale non riesco a resistere alla tentazione di provare ad affrontare i miei abituali e storici percorsi estivi per scoprire come sono d'inverno, per vedere se il manto nevoso mi permette di salire con i pneumatici chiodati e per scoprire sino a che punto posso arrivare.


In questo 8 dicembre voglio provare ad arrivare sino a Pian dell' Alpe e ad imboccare la strada dell'Assietta.

Come potete notare dalle foto il manto nevoso non è troppo alto e soffice quindi condizione ideale per poter pedalare senza problemi. La vista che si gode da quassù del paesaggio parzialmente innevato è impagabile.

Adoro pedalare con l'aria fredda in faccia nelle giornate di sole invernali.

Il runore dei pneumatici chiodati così assordante sull' asfalto diventa quasi impercettibile e ovattato sulla neve.

In questa pazzia ciclistica riesco a convincere anche mio cugino, che pur senza pneumatici invernali si lascia trascinare, la neve ha un manto sottile e soffice, senza ghiaccio, quindi non ci sono problemi anche soltanto con le tasselate, ed eccoci qui insieme.

Percorriamo insieme per un altro percorso un tratto del Sentiero del Plasentif. Un interessante percorso tra borgate e alpeggi che producono l’antico “formaggio delle viole”.

Una lunga traversata in quota collega borgate e alpeggi caratteristici dell’alta Val Chisone, recuperando  i  sentieri  e le mulattiere che venivano percorsi giornalmente dai montanari.

Un’esperienza unica, a contatto con il “vero” mondo della montagna, tra case tradizionali, fontane, forni e meridiane, tra passato e presente.

Scarica qui il pdf realizzato dalla regione Piemonte sul Sentiero del Plasentif.

Il Video


Nessun commento:

Posta un commento