mercoledì 22 maggio 2013

Pedalando per le vie di Kyoto

Grazie mille Naoki-san per questa traduzione di KU-BO-BI-AJI-A-TO-RE anche se non combacia al 100%, ho trovato molto simpatica l'idea, è stato molto apprezzato.
Purtroppo la prima notte in Giappone il Jet-Lag non mi ha fatto dormire, allora ne ho approfittato per alzarmi presto e andare in giro per la città iniziando visitando il tempio di Nishi Honganji.
Curiosità: sono stato contattato dalla Hongwanji Buddhist Mission of Australia per utilizzare questa foto nel loro sito web. Non avrei mai immaginato quella mattina mezzo addormentato che questa foto scaturisse un interesse così alto a livello internazionale.
Sulla strada del ritorno verso l'albergo (Nagomi-Ryokan Yuu, su Booking.com), ormai quasi ora del check-out, ho visto questo simpatico negozio di biciclette chiamato Passione e ho iniziato a chiacchierare con il proprietario. Abbiamo iniziato ovviamente a parlare di biciclette e poi anche del sito  Cuboviaggiatore, ho potuto constatare che Naoki-san fa questo mestiere con grande passione, ora capisco la ragione del nome  del suo negozio, Passione. Rimango in contatto con Naoki-san su Facebook.
Che combinazione oggi era il quinto anniversario della apertura del suo negozio. Buona fortuna Naoki-san per il tuo negozio e il tuo futuro.
La bici a noleggio è leggermente più cara rispetto ad altre che ho visto in giro, ma è molto particolare come si può vedere, e non avendo mai provato questo tipo di bicicletta, perché no? Una folding bike ammortizzata e con uno stile, volendo paragonarla ad una automobile, da utilitaria cittadina con assetto sportivo. Esperienza interessante... anche se la catena era leggermente rumorosa penso a causa della moltiplica molto grande (per compensare la dimensione delle ruote ridotta).
Prima tappa al Shosei-en Garden garden vicino al tempio Higashi Honganji. Posto bellissimo un vero giardino stile Giapponese.
Se non fosse per la presenza di alcuni palazzi sullo sfondo sembrerebbe di essere lontano dalla città.
Questi ponticelli in legno su questi specchi d'acqua creano situazioni molto interessanti dal punto di vista fotografico.
Il clima in questo giardino è di relax totale, posto ideale per un po' di meditazione.
La parte più interessante del mio tour ciclistico senza meta è senza dubbio questa zona del centro di Kyoto, qui è possibile assaporare meglio il local lifestyle pedalando senza meta i queste viuzze dal sapore antico in parte soltanto pedonali o con poco traffico. E' possibile anche incontrare persone in kimono e molte persone che fanno fotografie.

Pedalare in questa zona è molto piacevole anche per i piccoli canali che le conferiscono una atmosfera rilassante.Oggi purtroppo non abbiamo potuto visitare il palazzo reale perché era chiuso.



Le biciclette si trovano ovunque, si deve pedalare ovviamente sul lato sinistro della strada, ma è possibile anche sui marciapiedi, nessuno ti dice nulla, sembra una cosa normalissima la convivenza rispettosa tra pedoni e ciclisti ... hanno molto da insegnarci. Tutto ciò che riguarda le bici è estremamente tollerato.


Il secondo Ryokan dove ho pernottato era veramente tradizionale (Kyomachiya Ryokan Sakura, Booking.com). Era leggermente più caro del primo, non posso dire però se peggiore o migliore, perchè nella stanza non c'era assolutamente nulla, giusto il pavimento, il soffitto e le pareti in legno. Molto rumoroso perchè si sentiva ogni minimo movimento proviente sia dal corridoio che dalle piano di sopra.
La stanza dava su un piccolo cortiletto con un balconcino microscopico.
La porta di ingresso della stanza sera di legno sottilissimo, ogni tanto si incastrava nell'aprirla e nel chiuderla. essendo così sottile tutti i rumori del corridoio si sentivano come se fossero nella stanza e sfortunatamente proprio di fronte c'era lo scaffale per il cambio delle scarpe dove tutti si fermavano a chiacchierare.
Si intravede nel cortiletto la vasca dove è possibile fare il bagno, sfortunatamente non ho avuto abbastanza tempo per provare questa esperienza.
La cena con l'amico Italiano-Tedesco è stata veramente ottima. grazie a lui che mi ha svegliato ho evitato di saltarla completamente, ero infatti completamente crollato dalla stanchezza nella mia stanza alle otto di sera.
The Complete Photo Album



GPS Tracking


Nessun commento:

Posta un commento