mercoledì 18 maggio 2016

I ringraziamenti della città Comacchio

Riporto di seguito i ringraziamenti della città di Comacchio da parte dell'amministrazione comunale.

Gentilissimo Lorenzo, questa mail fa seguito alla Sua del 10 maggio scorso, con la quale mi annunciava lo scopo del viaggio solidale Torino-Palermo con tappa a Comacchio. Nel frattempo la tappa si è già svolta ed è stata accolta dal calore e dal sostegno di questa comunità, che è sempre in prima linea per le giuste cause. 


Il messaggio di cui lei ed il suo amico Lamberto vi siete fatti portavoce è nobile e ha toccato il cuore di tutti. Nel vostro cammino state incontrando famiglie, che hanno vissuto o vivono le ansie e le preoccupazioni per patologie oncologiche che hanno colpito i loro figli. Il segnale di fiducia e di speranza, unito alla solidarietà e all'amicizia è stato colto anche a Comacchio, dove la tappa della lunga pedalata sino a Palermo ha acquistato un significato particolare. 

Suo cognato ha visto esaudito il suo desiderio da lassù, con un festoso ritorno in bicicletta alla città che gli ha dato i natali. E' stato un onore poter incontrare e stringere la mano a persone come Lei ed il Suo amico d'avventura. Il pomeriggio condiviso a Comacchio è stato arricchente anche per i bimbi della scuola primaria locale, i quali hanno realizzato magliette e hanno dipinto una forcola da omaggiarvi. 

Un'altra forcola, simbolo delle antiche tradizioni remiere di questa città, è stata realizzata dai lavoratori del laboratorio protetto "Dune di sabbia", gestito dalla cooperativa sociale "Girogirotondo." Anche i volontari dell'Avis e la mamma del piccolo Alex che Lei ha conosciuto, la signora Sonia Barillari, sono stati ben contenti di partecipare all'incontro. Ortensia Amadei e Mariella Mazzotta, nonostante i tempi strettissimi sono riuscite ad organizzare al meglio l'accoglienza al vostro arrivo. Certo che il Suo viaggio possa continuare a produrre buoni frutti, Le invio a nome dell'Amministrazione Comunale, un saluto caloroso, estendendolo al suo amico Lamberto, ai vostri cari e all'Unione Genitori Italiani, a sostegno della quale è nata l'idea della granfondo da Torino a Palermo. 

Il sindaco di Comacchio Marco Fabbri

Nessun commento:

Posta un commento