domenica 23 gennaio 2022

Elogio della strada “lungo Belbo”

Sulla “strada lungo Belbo” anche semplici indicazioni sono di troppo: si va nella valle punto. Anche solo l’andata e ritorno sulla stessa via, fra il Laghetto delle Verne e il confine nord della riserva naturale, riempiono degnamente una giornata. Si può però “osare” collegando con un lungo anello la Valle Belbo con l’attigua Valle Bormida di Millesimo. Un percorso impegnativo misto fondovalle-crinale, l’ambiente dell’Alta Langa alla sua massima espressione. Le strade sono di assoluta tranquillità. Fanno eccezione nei giorni festivi la strada provinciale della Valle Bormida e, soprattutto, il breve tratto sulla Sp 661 a nord di Montezemolo, battuto da “centauri” privi di limiti (alla faccia dei max 70 orari!).

Saliceto – Camerana – Monesiglio – Pieve della Madonna dell’Acqua Dolce - Noceto Sottano – San Luigi – Mombarcaro (896 metri: tetto delle Langhe) – Cappella di San Rocco – San Bernardo – Mimberghe (luogo fenogliano) – San Benedetto Belbo – Laghetto delle Verne, Monastero, il Gorgo (luogo fenogliano) – Strada Valle Belbo – incrocio Sp 111 (Pilone del Foresto, confine Riserva naturale Sorgenti Belbo) – Villa – Montezemolo - Sorgenti Belbo – Saliceto. Stazione ferroviaria a Saliceto. 

Il Percorso


Scarica qui il file GPX file del percorso su bikemap.net

Nessun commento:

Posta un commento